Italian Comics Logo
Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - venerdì 20 ottobre 2017
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

aaa a a

欢迎到我们的完美的网站 

01 set 2017 Leggi tutto >

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Fidel e Karl: l’incontro deludente col padre…

Pubblicato lunedì 28 novembre 2016 alle 08:10:38 - By Massimo Ottavi

La classe operaia non va in Paradiso...

 

Vignetta di Ottomax.

 

Quando la “dittatura del proletariato” che intendeva abbattere lo stato borghese a favore della classe operaia, viene “disconosciuta” dal padre fondatore…


Allora Fidel  finalmente capisce che le cose non cambiano né in terra né in cielo: dopo la fase transitoria della dittatura del proletariato, non c'è "il Paradiso della classe operaia"... 

I vostri commenti...

Postato da einrix :: martedì, 29 novembre 2016 - 13:38:29

Le dittature, come le rivoluzioni, non sono mai belle, ma possono essere utili se servono a risolvere qualche problema, in un tempo limitato. Poi, perché il governo sia accettabile, occorre tornare alla democrazia ed alla libertà. Il fatto è che essere nemico di un grande stato che ritiene che tu sia un abusivo nel giardino della sua casa, comporta qualche problema. Non è che a Panama, ad Haiti e Portorico le cose vadano gran che meglio, dal che si può dedurre che la battuta è vera, ma che per Fidel, non sfiora neppure il problema. Senza contare che non è stato il proletariato a Cuba a fare la rivoluzione, ma Fidel insieme ad un pugno di uomini.

Rispondi al commento >

Lascia un commento





Trascina per confermare!