Italian Comics Logo
Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - lunedì 18 dicembre 2017
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Mondo giovane

Articoli


Generazione di...fenomeni

Pubblicato domenica 20 marzo 2016 alle 21:20:25

Una giovane...autostima

 

Vignetta di Mario Airaghi

 

L' Italia è un paese per vecchi. I pensionati fanno i pensionati come è giusto che sia e i giovani? Beh, i giovani fanno i disoccupati? Rimangono a piedi in tutti i sensi. E' il lavoro più bello, non si hanno orari, puoi alzarti quanto ti pare, l' unico inconveniente è che non c'è la busta paga. Un po' come le casalinghe, solamente che le massaie sgobbano in casa dalla mattina alla sera.


Comunque il giovane d' oggi non è così bamboccione come si possa pensare e quindi prova a darsi una pacca sulle spalle da solo e a darsi da fare. Il bisogno spinge a ingegnarsi e così per portare a casa qualche soldo, ci si attrezza come si può. C'è chi esegue qualche lavoretto al vicino, chi fa qualche lavoretto alla vicina (avete capito di che tipo), chi si affida al collocamento e chi invece resta a casa ad aspettare la telefonata di qualche pezzo grosso.


Nella vita ci vuole tanta autostima, soprattutto quando oltre a questa non si hanno tante altre qualità. I giovani del 2000 (in cui mi ci metto pure io visto che sono nato nel 1985), sono la generazione X, né vincenti né perdenti, perché se va bene ottengono, dalla vita, un pareggio a reti inviolate.


Generazione di fenomeni cantavano gli Stadio, a me invece questa sembra una generazione di fenomeni sì, ma Parastatali come una vecchia rubrica di Mai Dire Gol.


Nicola Luccarelli

 

 

 

 

 

 

0 commenti

L’incontro “al buio” tramite Chat…

Pubblicato sabato 19 dicembre 2015 alle 17:51:28

Vignetta di Ignazio Piscitelli Per quei maschietti che hanno passato “ gli anta” sarà successo, almeno una volta, di ricevere da un amico l’invito ad uscire con una ragazza che ,a sua volta, aveva un’amica… Spesso era una fregatura perché l’amico si teneva la più bella e ti passava quella meno avvenente…insomma ti...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Letterina di Natale…

Pubblicato martedì 08 dicembre 2015 alle 14:10:26

Vignetta di Fabio Magnasciutti I Cardinali vivono in attici di 500 metri quadri, e Gesù bambino, ogni anno, si ritrova nella solita capanna, al freddo ed al gelo… ma anche i più miti e pazienti qualche domanda, prima o poi, se la pongono… Romano Garofalo


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

La Vignetta di “Sauro il dinosauro” di Tauro: Il Partito della Felpa nera…

Pubblicato lunedì 09 marzo 2015 alle 15:17:43


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Non è un paese per vegetariani

Pubblicato martedì 21 ottobre 2014 alle 16:41:55

Vignetta di Cecigian In tutto il mondo si sta assistendo ad un fenomeno culturale che desta sempre maggiore attenzione al cibo e al mangiare sano: questo ha portato molte persone a fare una scelta radicale e razionale, ovvero quella di eliminare dalla propria alimentazione carni e pesci, sposando la causa vegetariana e, in molti casi, anche quella vegana, che prevede la totale eliminazione...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Fatti i selfie tuoi…

Pubblicato venerdì 05 settembre 2014 alle 11:41:56

Il selfie, la mania di auto-scattarsi foto che ha invaso il mondo del web, divide il giovane (e non solo) pubblico di internet, un po’ come d’altronde accade per tutte le mode. Così l’argomento (di vitale importanza?!) suscita azioni e concitate reazioni che si diversificano su due filoni differenti: coloro che non riescono ad abbandonare la fotocamera del...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Come spiegare la guerra ai bambini (in un mondo ideale)

Pubblicato lunedì 21 luglio 2014 alle 15:11:34

Come la spieghi ad un bambino la guerra? Inevitabilmente ne sentirà parlare, udirà i commenti dei grandi e, anche inconsciamente o semplicemente per caso, si imbatterà in foto stampate sui giornali e in servizi televisivi che, suo malgrado, non sarà ancora in grado di capire. Quando ero piccola io, classe 1987, adoravo i telegiornali e non me ne perdevo uno, mi...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Wave Gotik Treffen

Pubblicato mercoledì 11 giugno 2014 alle 22:45:50

Illustrazione di Dan Sapunar Bengtsson Conoscete il Wave Gotik Treffen? È un evento straordinario, un festival musicale eccentrico che si tiene ogni anno a Lipsia, in concomitanza con la festività della Pentecoste. La manifestazione è dedicata alla cultura dark in ogni sua forma e comprende rappresentanze musicali e fisiche, tutti i partecipanti hanno un...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

L’Epoca della Bellezza

Pubblicato lunedì 02 giugno 2014 alle 20:39:20

Quando, fra circa trenta o quarant’anno, studiosi e ricercatori scriveranno pagine di sociologia sulla nostra epoca storica, la intitoleranno come ‘L’Epoca della Bellezza’. Chirurgia plastica dilagante, fisici perfetti macchiati da leggere cicatrici (testimoni silenziosi dei ritocchi), volti inespressivi lucidi, lisci e senza rughe, labbra gommose e gonfie e tutto...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Arridateme er Kolosseo: il dramma linguistico di Scajola

Pubblicato lunedì 12 maggio 2014 alle 15:43:04

Neanche troppo tempo fa, giusto una decina di anni, alle scuole elementari si studiava l’alfabeto italiano, con 21 lettere dalla A alla Z. In questo elenco non erano comprese quelle che vengono chiamate “lettere straniere”, ovvero la J, K, W, X, Y. Un bambino e, all’epoca, anche un adolescente non avrebbe saputo usarle, già si faceva fatica per trovare una qualche...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti
Pagina   0   1   2   3