Italian Comics Logo
Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - sabato 18 novembre 2017
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Giro d’Italia,1973: Adriano Dezan intervista Gino Bartali

Pubblicato mercoledì 04 giugno 2014 alle 16:28:56 - By Maria Della Miranda

 

Anno 1973: Il Giro d’Italia “battagliato”: nazionalismo all’amatriciana… 

 

 

 

Testo e sceneggiatura: Romano Garofalo  Disegno: Leone Cimpellin

 

Agli inizi degli anni settanta il ciclismo era popolare almeno quanto il calcio: considerato uno sport che premiava lo sforzo individuale, il ciclismo era seguito da ali di folle festanti che ai margini delle strade acclamavano e incitavano a gran voce i loro beniamini. 
 
Era anche pervaso da un certo nazionalismo che assai spesso vedeva nei corridori stranieri non degli avversari, ma dei “nemici” da attaccare e sconfiggere in nome di una proclamata italianità.
 
Si trattava di un nazionalismo ingenuo e ciarliero in cui, però, i telecronisti sportivi ci sguazzavano da par loro e non era raro vedere il “principe” dei telecronisti delle due ruote, Adriano Dezan, intervistare alcuni di questi scalmanati, in particolare un tale…Gino Bartali “l’intramontabile” campione, come lo chiamavano, che commentando il  Giro d’ Italia,  da toscanaccio polemico qual'era, ripeteva quasi come un mantra la stessa frase: “Per me l'è tutto sbagliato, l'è tutto da rifare!…
 
(Frammento tratto da Jonny Logan: "Giallo al Giro d'Italia", giugno 1973.)
 
Maria Della Miranda

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!