Italian Comics Logo
Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - lunedì 25 settembre 2017
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

aaa a a

欢迎到我们的完美的网站 

01 set 2017 Leggi tutto >

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Economia

Articoli


Achtung Italienisch: La festa è finita

Pubblicato sabato 16 aprile 2016 alle 12:09:54

Austerità tedesca...

 

Vignetta di Paride Puglia

 

Quanto è bella giovinezza che si fugge tuttavia...del doman non v’ è certezza, chi vuol essere lieto sia. Ma quanto è bello vivere alla grande eh? Quanto è bello spendere e spandere, tanto poi a saldare ci pensa Pantalone! I popoli latini, quelli che abitano nel mediterraneo sono passionali, caldi dentro e fuori, brillanti fino al midollo.


Non arriviamo a splendere come il caro e vecchio Mastrolindo, ma ci andiamo vicini. Per una volta è l' Italia (sempre fanalino di coda in altre faccende), a trascinare un gruppo composto da Spagna e Grecia (quest' ultima ancora in ciucca).


Indebitiamoci fino al collo, investiamo nel nulla, riempiamo il debito pubblico con soldi che non potremo mai recuperare, tanto poi se cadono i governi se ne fanno altri no? Comunque, a prendere le redini di questa classe così indisciplinata chi ci sarà secondo voi?


Ma la Germania è ovvio, con la sua lady di ferro battuto che risponde al nome di Angela Merkel. Per loro natura i tedeschi sono precisi, 'austeri', se dicono sì è si, se dicono no è no, non ci sono mezze misure o bianco o nero, più chiaro di così.


Quindi, chiedere un aiuto in danaro ai nostri confinanti germanici è come domandare soldi a Paperon De Paperoni: anche se è pieno come un uovo, preferisce farci il bagno dentro che darli a te.


In Europa comanda l' Europa o per meglio dire i tedeschi che, all' occorrenza, si travestono da europei e dicono agli altri come vivere. Passa il tempo, ma non la voglia di comandare. La Merkel perde il pelo, ma il vizio è sempre quello!


Nicola Luccarelli

0 commenti

La novità “creativa” dell’ INPS

Pubblicato mercoledì 30 marzo 2016 alle 16:57:15

Vignetta di Tauro Ovvero: poiché l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale prevede che, in un prossimo futuro, non vi sarà la pensione per tutti, ha pensato di lanciare ”La Pensione Gratta e Vinci” Se, dopo la consueta grattata, compare la faccia del Presidente dell’Inps, Boeri, vinci una futura pensione…a babbo morto. Se, invece,...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

A ogni generazione...pari opportunità

Pubblicato venerdì 18 marzo 2016 alle 21:04:21

Vignetta di Mario Airaghi ...Ovvero, bisogna cominciare a pensare anche ai nostri figli... specie se ci assomigliano...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

La banca non sbanca

Pubblicato martedì 15 marzo 2016 alle 08:32:28

Vignetta di Roberto Mangosi E se la banca fallisse? Impossibile, quando mai è successo? Nel mondo si può nascere, crescere e fallire in ogni cosa, ma per gli istituti di credito questa regola non vale, no no per loro assolutamente no! Per questi giganti dell' economia mondiale c'è sempre una ciambella di salvataggio che si chiama cittadino onesto. Grazie...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

L' Italia cresce, gli italiani no

Pubblicato lunedì 07 marzo 2016 alle 22:18:19

Vignetta di Mario Airaghi Siamo in ripresa. L' Italia sta uscendo dalla crisi. Basta con questo pessimismo cosmico di leopardiana memoria. Sì, come no, adesso ci diranno anche che gli asini hanno cominciato a volare. Non scherziamo, anzi scherziamoci pure sù, perché peggio di così le cose non potrebbero proprio andare. In Italia, gli italiani non sanno...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Il consumatore…consumato

Pubblicato sabato 27 febbraio 2016 alle 16:29:28

Vignetta di Giulio Laurenzi Tutti gli analisti sono concordi nel ritenere che la crisi si risolva stimolando la domanda interna perché, di questi tempi, si tende a risparmiare e si consuma poco... Al fine di far riprendere la propensione alla spesa e al consumo, a suo tempo, il Premier Matteo Renzi ha elargito i famosi “80 euro”, sotto l’auspicio della...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
2 commenti

Tranquillo, pensionato: c’è una “fattucchiera” nel tuo futuro…

Pubblicato domenica 21 febbraio 2016 alle 18:51:27

Vignetta di Fabio Magnasciutti E’ ormai prassi consolidata. Quando c’è da fare cassa, si pensa sempre ai pensionati. Ha cominciato la “piangente” Fornero, per arrivare a Matteo Renzi che, certamente, non ha “la lacrima facile”. Appare, però, piuttosto indeciso, titubante, perché sa che … anche i pensionati votano e, da...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

La Pensione di reversibilità …ovvero "un sinistro individuo" si aggira per il paese...

Pubblicato giovedì 18 febbraio 2016 alle 21:21:16

Vignetta di Roberto Mangosi AVVISO A TUTTE LE VEDOVE DEL PAESE: fate attenzione quando vi recate in posta a ritirare la vostra non ricca pensione, perché’ si aggira, furtivo e silenzioso il famoso “decurtatore della notte”(e pure del giorno)”… COME RICONOSCERLO? Se ha il naso più lungo di Pinocchio, due denti sporgenti come Bunny...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Utero "in comodato d'uso oneroso"...

Pubblicato domenica 14 febbraio 2016 alle 15:34:08

Vignetta di Fab Ultim’ora. Tra i favorevoli e i contrari “all’utero in affitto”, sembra che passi la proposta di mediazione Berlusconiana che prevede un contratto (comodato d’uso oneroso, appunto… ) con cui una parte ”il comodante” (leggi le olgettine…), consegna all’altra parte, “il comodatario” (leggi se...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Storia di aghi e di cammelli…

Pubblicato lunedì 08 febbraio 2016 alle 14:17:38

Vignetta di Roberto Mangosi Dal vangelo, secondo Matteo…”e allora Gesù disse: è più facile per un cammello passare dalla cruna di un ago, piuttosto che un ricco entrare nel Regno dei cieli”. Chi di noi non si è trovato, almeno una volta nella vita, con un ago in una mano e un cammello nell'altra, nell'estenuante tentativo di far...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti
Pagina   0   1   2   3   4   5   6   7   8   9