Italian Comics Logo
Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - domenica 28 maggio 2017
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Ricchi ma brutti, Poveri ma belli

Pubblicato sabato 28 gennaio 2017 alle 13:45:08 - By Nicola Luccarelli

Ricchi ma brutti, Poveri ma belli

 

Vignetta di Jeryco

 

Pochi ma ricchi, molti ma poveri. Si potrebbe riassumere così la disuguaglianza economica dell'intero globo terracqueo. Poche persone, circa 85 persone (secondo i dati di Oxfam International), possiedono una ricchezza pari a quella posseduta dai più poveri, ovvero 3.5 miliardi di persone nel mondo.


Beh, direi che non c'è male no? Ma, a chi interessa vivere nell'agiatezza e nel lusso, l'importante è essere sereni no? Mah, se tutti fossero in grado di mangiare e vivere con un tetto sulla testa, sarebbero molto più sereni o mi sbaglio?


Comunque la realtà è questa e fino a che continueranno a esistere i Nababbi, continueranno a esistere anche i Poveracci! La vita è ingiusta, ma per alcuni è molto più ingiusta che per altri e questo non è affatto giusto! Dove andremo a finire?


Semplice, noi rimarremo a casa con le pezze al culo e i Paperoni continueranno a tuffarsi nel loro mare di monete d'oro. Attenti a non rompervi il vostro bel musetto, però, perché l'oro è pesante oltre che prezioso!


Nicola Luccarelli

 

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!