Italian Comics Logo
Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - lunedì 20 novembre 2017
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Cultura e Spettacoli

Articoli


La Grande Bellezza: il vero “Made in Italy”…

Pubblicato mercoledì 05 marzo 2014 alle 11:45:13

 

Vignetta di Pierfrancesco Uva

 

Siamo un paese incredibile: tra i più corrotti al mondo, esportiamo malaffare, e pure qualche Don…, ma siamo anche in grado di esportare cultura e vincere una competizione internazionale, quale l’Oscar per la cinematografia.


Vincitori sono il regista Paolo Sorrentino e la casa di produzione della “Grande Bellezza”, la Medusa cinematografica di proprietà, manco a dirlo, di Silvio Berlusconi. Per la verità, una mezza vittoria per il Cavaliere in quanto i retroscena della competizione ci hanno svelato che Berlusconi, accanto al film di Sorrentino, aveva anche proposto “sé stesso” come la vera, grande bellezza, Made in Italy.

 

Vignetta di Pierfrancesco Uva

 

Gli è andata male, in quanto la giuria degli Oscar, a un prodotto d’annata, ha preferito il film di Paolo Sorrentino. In questo caso, il sorriso accattivante del Cavaliere che, da vent’anni, ammalia grandi e piccini, non è bastato. Ma siamo sicuri che ci riproverà, magari con l’aiuto di qualche lifting…


Come spesso accade, c’è chi ride e c’è chi piange. E’ il caso di Leonardo Di Caprio che, alla quarta nomination non ha ottenuto la prestigiosa statuetta neppure questa volta. Ormai tutti la chiamano “La maledizione del Titanic” che, ogni volta, fa affondare le ambizioni del nostro Leonardo.

 

Vignetta di Pierfrancesco Uva

 

Sembra che abbia anche rifiutato il ruolo di protagonista nel film “L’affondamento dell’Andrea Doria”, sia per scaramanzia, sia perché il comandante Schettino ha chiesto esosi “diritti d’autore”.

 

Sarà vero? Sarà falso? Ormai nel nostro paese privo di “valori di riferimento”, può accadere questo ed altro: tutto fa spettacolo e può essere mercificato…anche questo, purtroppo, è un “Made in Italy”.(r.g.)

0 commenti

La Grande Storia rivisitata

Pubblicato venerdì 10 gennaio 2014 alle 12:54:37

Vignetta di Andrea Bocchi Quante volte abbiamo sentito la frase: “Si stava meglio quando si stava peggio”, oppure: “Quando c’era Lui, i treni arrivavano in orario”. Forse è vero: arrivavano in orario ma, a meno che voi non siate degli entusiastici cultori della “doppia sega” qui sopra raffigurata, pensateci bene prima di fare il panegirico...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti
Pagina   0   1   2   3   4   5   6   7