Italian Comics Logo
Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - martedì 30 maggio 2017
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Cultura e Spettacoli

Articoli


Raccomandazione Meritocratica

Pubblicato giovedì 24 marzo 2016 alle 22:33:45

Vignetta Di Mario Airaghi

 

A chi dice che in Italia non esiste la meritocrazia, io dico che si sbaglia di grosso. In questo paese, nella nostra amatissima Italia, esiste qualcosa di straordinariamente unico: la raccomandazione meritocratica.


Solo i più meritevoli, infatti, possono beneficiare di un aiutino, una spintarella nella direzione giusta, mentre tutti gli altri, gli studiosi, curvi sui libri alla Giacomo Leopardi, preferiscono cambiare aria e portare il loro cervello altrove.


Come si fa, dico io, ad abbandonare un paese che favorisce i furbi e castiga gli onesti? Dove andremo a finire se c'è chi ancora crede che il sacrificio sui banchi di scuola o dell' università, porti a un lavoro sicuro e gratificante. Cose dell' altro mondo!


Per fortuna la stragrande maggioranza del popolo italico continua a percorrere la retta via e al posto dell' impegno preferisce l' inganno o quasi. Siamo così, non c'è nulla da fare, dolcemente complicati come cantava la Mannoia, ma sempre fedeli a noi stessi, nel bene o nel male, su questo non c'è ombra di dubbio.


Nicola Luccarelli

0 commenti

Al Senatore Gasparri “Chiesimo”…

Pubblicato domenica 20 marzo 2016 alle 09:04:27

Vignetta di Ignazio Piscitelli "E' vero che Giorgia Meloni è figlia della storia di destra e proprio per quello a suo tempo le CHIESIMO la disponibilità": scivolone del senatore e vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri che, intervenendo nel programma Agorà sulla questione dei candidati del centrodestra al Campidoglio, twitta una delle sue...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

L’ultimo zombie

Pubblicato domenica 13 marzo 2016 alle 12:56:24

Il numero “7” si accese rosso e improvvisamente nel nero più assoluto. Lo seguirono subito un jingle delicato e una luce blu-notte. Su questo numero si alzarono e si sovrapposero tre teste che rimasero in ascolto del silenzio che seguì il breve motivetto musicale. Una frazione di secondi dopo una voce robotica annunciava che mancavano 7 giorni all’apertura della...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Utero in affitto, la modernità ha perso il senso del limite

Pubblicato sabato 12 marzo 2016 alle 21:03:50

Una volta Edoardo Amaldi, che se ne intendeva perché era uno dei creatori della Bomba atomica, mi disse: “Non c’è niente da fare: l’uomo se può fare una cosa prima o poi la fa”. E’ il tema centrale posto da Grillo nel suo articolo pubblicato dalCorriere della Sera il 1° marzo, peraltro per il resto assai confuso e caotico perché...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

L’infelicità è …un monitor spento…

Pubblicato domenica 06 marzo 2016 alle 20:26:13

Vignetta di Pietro Vanessi In tempi difficili, come quelli in cui viviamo, è consigliabile cercare una nostra personale felicità nel porci “obiettivi modesti”. Come dice il proverbio popolare "chi s’accontenta gode". Ad esempio, guardare in TV la vostra squadra di calcio del cuore, in una competizione internazionale, è certamente...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Stepchild adoption, ovvero "l’adozione del…vitalizio"...

Pubblicato mercoledì 10 febbraio 2016 alle 18:02:22

Vignetta di Ottomax Ogni tanto, a qualche giornalista viene l’idea d'intervistare un parlamentare, uno qualsiasi preso a caso dal pregevole mazzo, e fargli una domanda riguardante “il lavoro” per il quale gli italiani lo pagano. Ne vengono fuori le risposte più improbabili mostrando, urbi et orbi, la sua abissale ignoranza. Le cose si complicano...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Il conformismo del giudizio…

Pubblicato sabato 23 gennaio 2016 alle 22:26:36

Vignetta di Giuseppe La Micela Lo confesso, sono uno dei pochi che non ha visto Quovado di Checco Zalone, per cui sarebbe scorretto esprimere un giudizio sul film Ma quello che mi sconcerta un po’ è il “conformismo del giudizio” espresso da tutti, a cominciare dal Premier, Matteo Renzi:“ ho riso dall’inizio alla fine”, ha confessato in una...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

L'emancipazione culturale leghista...

Pubblicato sabato 16 gennaio 2016 alle 21:45:06

Vignetta di Fab Sulla cultura della Lega si è molto parlato, sin dall'origine di questo partito, ed è nata una vera e propria aneddotica per sottolineare la poca dimestichezza nei confronti del libro, spesso alimentata dagli stessi leghisti che consideravano le buone letture (o le letture tout court) poco confacenti alla concretezza padana. L'unico libro che si...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Roberto Benigni: Prima e ...dopo...

Pubblicato giovedì 14 gennaio 2016 alle 18:27:37

Vignetta di Giuseppe La Micela Roberto Benigni, durante la presentazione di un libro di Papa Bergoglio, si è lanciato in uno spericolato elogio di questo Papa, di Gesù e della religione cristiana. L'irriverente e caustico provocatore degli inizi ha ceduto il posto a un vaticanista convinto ed entusiasta. Autentica, lungamente meditata, e sofferta...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Checco Zalone For President…

Pubblicato martedì 05 gennaio 2016 alle 20:43:12

Vignetta di Cecigian Nella civiltà dell’immagine il confine tra personale politico e gente dello spettacolo si fa sempre più esile. Durante la proiezione dell’ultimo film di Checco Zalone “Quo Vado” qualcuno, nel mezzo dello spettacolo, preso da incontenibile entusiasmo, si è messo ad urlare a pieni polmoni ”Checco For...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti
Pagina   0   1   2   3   4   5